Cos’è il Reiki: Benefici contro depressione, ansia e stress

benefici reiki contro depressione ansia e stress

Il Reiki è una tecnica o terapia millenaria di origine giapponese che il maestro Mikao Usui recuperò alla fine del XIX secolo e che, da allora, si è diffusa fino ad avere, oggi, milioni di seguaci in tutto il mondo.

Viene definito come un semplice metodo di apprendimento e insegnamento per raggiungere l’equilibrio ed eliminare qualsiasi disturbo che impedisce il nostro benessere. Per raggiungere questo obiettivo, il Reiki si basa sul canalizzare l’energia interiore e anche l’energia che ci circonda, per poterla applicare dove c’è un blocco energetico responsabile di quel dolore.

Trovare il benessere, canalizzare l’energia positiva attraverso le mani, è il suo principale obiettivo.

Il Reiki è una disciplina olistica che si concentra su tutti gli aspetti della persona che agisce a livello fisico, mentale ed emotivo. Le mani sono l’elemento di trasmissione che serve a portare quell’energia positiva dove è necessaria per agire per curare ciò che non va bene.

Come funziona il Reiki?

Depressione, stress, ansia ma anche sollievo e miglioramento di una moltitudine di disturbi fisici. Praticare Reiki consiste nell’acquisire le conoscenze necessarie per catturare l’energia interna ed esterna e cercare di portarla, attraverso le mani, al punto in cui il dolore è quello di guarire o fornire sollievo .

Esistono diversi modi di applicare i trattamenti Reiki a seconda del disturbo che si vuole migliorare, tenendo sempre in considerazione la necessaria integrazione tra corpo, mente e spirito.

Il Reiki si impara e non solo cerca la guarigione attraverso l’energia, ma anche la crescita della persona migliorando la sua percezione di tutto ciò che la circonda. Inoltre, questa terapia complementare, che non sostituisce mai la diagnosi e il trattamento medico, può essere auto-applicata e applicata anche ad altre persone che stai cercando di aiutare con il flusso di energia.

I corsi di Reiki sono suddivisi in diversi livelli e in essi si impara, tra le altre cose, a cambiare le emozioni negative in positive, potenziando queste ultime, e a saper usare le diverse posizioni delle mani per cercare di proiettare energia e curare ogni tipo di malattia.

Negli Stati Uniti, in Gran Bretagna, in Spagna e anche in Italia alcuni ospedali offrono già la possibilità di integrare il trattamento tradizionale con la terapia Reiki come un modo in più per cercare di raggiungere salute e benessere.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui