Paura del dentista? Ecco 5 consigli per mantenere denti e gengive sane

Per avere denti e gengive sane, segui questi semplici suggerimenti per mantenere la bocca pulita e igienizzata.

gengive e denti sani

Masticare, parlare, distinguere i sapori, baciare. Queste sono solo alcune delle funzioni dei quattro componenti principali della bocca: labbra, lingua, denti e gengive. Considera che devono essere curate ogni giorno per mantenere una buona igiene dentale e prevenire la comparsa di malattie.

Uno dei problemi che si possono evitare sono le carie, che “insorgono perché non ci laviamo bene i denti e lasciamo che lo zucchero continui a danneggiarli”.

Un’altra malattia che può essere prevenuta con una buona igiene è la gengivite, infiammazione delle gengive che provoca sanguinamento. Inoltre, se non curata, la gengivite può portare alla parodontite, che se non controllata può essere diffusa condividendo bicchieri e posate.

1. Frequenza: igiene dentale dopo ogni pasto.
Lo spazzolino da denti dovrebbe essere fatto dopo ogni pasto, tenendo presente che “il momento più importante che non dovremmo mai dimenticare è il tempo prima di andare a dormire”, Il motivo è che dormiamo molte ore, durante le quali i microrganismi che causano la carie hanno molto tempo per lavorare.

È importante ricordare che non devi solo lavarti i denti a casa, ma anche a scuola, in ufficio o al ristorante.

2. Durata: due minuti di spazzolatura.
Il tempo di spazzolatura consigliato dai dentisti è di almeno due minuti. Se non viene rispettato, è molto difficile che l’igiene sia efficace. Un trucco per evitare che i bambini abbandonino presto è suonare la loro canzone preferita e chiedere loro di non smettere di lavarsi i denti finché non hanno finito.

3. Metodo: in tutti gli angoli seguendo lo stesso ordine.
Seguire uno schema ti aiuta a imparare a lavarti bene i denti. Gli igienisti consigliano di iniziare sempre con le superfici esterne dei denti e di fare un movimento ampio per dirigere tutti i batteri verso l’esterno. Successivamente, puliremo le facce interne e finiremo con la lingua.

Riguardo alla tecnica di spazzolatura con uno spazzolino elettrico, che ruota e allo stesso tempo oscilla, sollevando così la placca dentale. Devi lasciarlo senza spostarlo per circa 3 o 4 secondi per dente. Questo tipo di spazzolino deve essere sempre parallelo al dente. Puoi seguire un ordine, partendo dal basso e dall’interno.

Un altra cosa importante è che con lo spazzolino elettrico non devi usare la forza. Infatti quando si ferma significa che stiamo spingendo molto.

4. Strumenti: spazzolino, filo interdentale o dentale, collutorio, rivelatori di placca.

Lo spazzolino da denti, che deve essere sostituito ogni tre mesi – o prima se si osservano segni di usura – è lo strumento principale per una buona igiene dentale.

La giusta quantità di dentifricio (che dovrebbe contenere fluoro) è la dimensione di un pisello.

Altri articoli utili per l’igiene dentale sono i collutori, il filo interdentale e i rivelatori di placca. Queste ultime sono piccole pastiglie che si sciolgono in bocca e servono per controllare se ci siamo lavati bene i denti. Le aree o parti dei denti che sono sporche perché contengono placca, macchiano un colore sorprendente. In questo modo sapremo che dobbiamo spazzolare meglio in quella posizione.

5. Abitudini sane: una buona alimentazione, usare i denti solo per mangiare.

Insieme a una corretta igiene, denti e gengive hanno bisogno che ci prendiamo cura di loro con sane abitudini che iniziano mangiando prodotti sani (frutta, verdura, cereali, carne, pesce) e lasciando da parte il consumo di pasticceria industriale, cibi appiccicosi e dolci e bevande analcoliche. I denti devono essere rafforzati; è per questo che dobbiamo mangiare di tutto.

Gli incisivi si usano per tagliare, i canini per strappare e i premolari e molari per macinare, non dovrebbero essere usati per aprire bottiglie o imballaggi, per mangiare matite o penne o tenere gli oggetti, poiché queste azioni li incoraggeranno a rompere o cambiare la loro posizione naturale.

Infine, è fondamentale andare dal dentista almeno una volta all’anno. Non c’è motivo di averne paura.

La dentizione primaria (denti da latte) ha 20 denti, mentre la permanente ha 32 denti. Ci sono molari che non cadono mai ed è per questo che è molto importante prendersene cura.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui