10 consigli per scegliere una buona crema solare

Per prendersi cura della pelle ed evitare problemi dermici, il primo passo è scegliere una buona crema solare. Ecco 10 utili consigli!

scegliere una buona protezione solare

La funzione principale della pelle è quella di proteggere il corpo dagli agenti climatici come il sole. Pertanto, se non esiste una protezione corretta, può essere esposta a soffrire di diversi tipi di patologie come allergie, dermatiti, fotodermatosi o fotosensibilizzazione.

Per prendersi cura della pelle e prevenire la comparsa di problemi dermici, è importante scegliere una crema solare adatta e sapere quali elementi (medicinali, cosmetici o profumi) possono agire come fototossici sulla pelle.

Potrebbe interessarti: Come scegliere la protezione solare in base alla propria pelle?

Inoltre, è importante fare un buon uso della protezione solare. La crema solare va applicata quotidianamente, 365 giorni all’anno, anche quando il cielo è nuvoloso o piove, e diventa indispensabile con l’arrivo della bella stagione.

10 cose da considerare per scegliere una buona crema solare.

Decalogo per scegliere una buona crema solare

1. Una buona crema solare non dovrebbe solo proteggere dai raggi UVB (responsabili di danni immediati alla pelle, come ustioni), ma dovrebbe anche proteggere dai raggi UVA (danni al DNA della pelle, delle cellule, dei vasi e dei tessuti).

2. Scegli filtri fisici, non chimici e inorganici che rimbalzano sui raggi UV prima che vengano assorbiti dalla pelle. Questi tipi di filtri sono noti come “SunBlock”.

3. Evitare i filtri solari che contengono PABA nella loro formulazione, poiché l’acido para-amminobenzoico può causare danni alle cellule e vi è una maggiore incidenza di allergie ad esso correlate.

4. Deve essere foto stabile, un prodotto solare stabile al calore.

5. Meglio se il prodotto è facile e comodo da applicare per favorire frequenti riapplicazioni del filtro.

6. Attenzione ai protettori secondari, quelli che vengono pubblicizzati come protettori solari ma la cui funzione principale non è quella di proteggere la pelle dal sole, come le creme idratanti con SPF15.

7. I filtri solari devono includere nella loro formulazione filtri biologici, che non siano filtri solari in quanto tali, ma agenti antiossidanti che agiscono insieme ai filtri, prevenendo la formazione di radicali liberi e rafforzando il sistema immunitario della pelle. Le vitamine A, C ed E, tra le altre, sono le più utilizzate. Agiscono contro l’ invecchiamento cutaneo e i tumori cutanei fotoindotti.

8. L’ultima formulazione consiste nell’incorporare nelle formule principi attivi per la protezione e la riparazione del DNA (DNA-Protect) danneggiato dai raggi UV, attraverso enzimi che sono stati isolati da microrganismi estremofili e svolgono funzioni riparatrici.

9. Attenzione! Anche i filtri solari scadono. Con il passare del tempo i suoi componenti si degradano come in qualsiasi altro prodotto. Per questo motivo non è consigliabile utilizzare filtri solari aperti da un anno all’altro in quanto ciò svaluta il fattore di protezione. La protezione non sarà completamente completa quindi si rischia di subire gli effetti nocivi del sole.

10. È essenziale riapplicare la crema solare ogni 2-4 ore. L’SPF è “dose-dipendente”, cioè per ottenere l’SPF che mette sul contenitore dobbiamo utilizzare una quantità di prodotto uguale a quella utilizzata per determinare che quel prodotto in quella quantità ci fornisce l’SPF che indica, altrimenti non avremo detto SPF.

Leggi anche Le 10 migliori creme solari per il viso in base al tipo di pelle

La combinazione pericolosa: sole + farmaci, cosmetici, profumi

L’assunzione di determinati farmaci o l’applicazione di un cosmetico o di un profumo può essere la causa di reazioni avverse sulla pelle come ipersensibilità e infiammazione. Ed è che alcuni contengono agenti fotoreattivi in ​​grado di indurre reazioni di fototossicità, se prendi il sole mentre vengono utilizzati.

Alcuni farmaci fotosensibilizzanti sono:

  • Anestetici locali
  • Contraccettivi orali
  • Antidepressivi
  • Antistaminici
  • Antisettici
  • Benzodiazepine
  • Lassativi o diuretici

Altri prodotti fototossici:

  • Alcuni coloranti
  • Profumi
  • Essenze (limone o lavanda, ecc.)

Fatti consigliare da un esperto in caso di assunzione di uno qualsiasi di questi prodotti fototossici per valutare il loro utilizzo o meno in base alle esigenze di ogni tipo di pelle.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui